Travel

Il mio viaggio in Indonesia Trip Of Wonders 2017 (Part. II)

7 dicembre 2017 1.149
Viaggio Indonesia Semarang Solo Makassar
Condivisioni

Il mio viaggio in Indonesia continua. Qui vi racconterò la seconda parte di quest’avventura che mi ha portato alla scoperta di Semarang, Solo e Makassar.

Nei giorni precedenti a questi siamo stati a Bandung, in cui ne ho parlato nella prima parte del viaggio. Ti consiglio di leggere anche la prima parte così da avere tutte le informazioni e consigli utili qualora tu stessi programmando un viaggio in Indonesia.

Viaggio in Indonesia alla scoperta di Semarang

Semarang si trova nella parte centrale della costa settentrionale dell’Isola di Giava. Siamo arrivati a Semarang con un aereo preso all’aeroporto di Bandung (Husein Sastranegara Airport), che in circa un’ora ci ha portati a destinazione.

Una volta arrivati siamo andati diretti a cena al Koeno Koeni Café, un ristorante dall’arredamento molto vintage. All’interno del locale è esposta una collezione di Vespe d’epoche e Motoguzzi, nonché sparsi qui e là elementi di antiquariato. Non a caso il nome del ristorante KoenoKoeni significa per l’appunto antico e antichi.

La prima notte a Semarang abbiamo pernottato al Chanti Hotel, un quattro stelle situato in una posizione strategica della città.

Hotel Chianti Semarang
Hotel Chianti Semarang

Cosa vedere a Semarang, attrazioni turistiche

Semarang offre alcune attrazioni turistiche davvero interessanti che testimoniano la colonizzazione nei primi del novecento dei Paesi Bassi. In questa città sarà facile imbattersi in edifici antichi in pieno stile europeo, che vale la pena visitare.

Visita a Lawang Sewu

Nella lingua indonesiana Lawang Sewu vuol dire migliaia di porte, questo edificio è oggi un luogo di attrazione della città di Semarang. L’edificio costruito nei primi del novecento era la sede principale della compagnia ferroviaria olandese (all’epoca della dominazione olandese) che collegava la città con Giacarta.

Lawa Sewu Semarang
Lawa Sewu Semarang

L’edificio nel 2009 è stato recuperato dal suo stato di abbandono, restaurato ed oggi presente come attrazione turistica. Lawang Sewu è composta da 600 finestre.

Lawa Sewu Semarang

Visita alla città vecchia di Semarang, Kota Lama

Non è mancata la visita al Kota Lama di Semarang, ovvero nella città vecchia. In questa zona sono presenti edifici risalenti al diciannovesimo secolo che testimoniano l’insediamento coloniale dell’Olanda.

Kota Lama Semarang

Nel quartiere sono ancora in piedi e in ottimo stato circa 50 vecchi edifici con il loro stile europeo che ben si contraddistinguono dall’architettura tipica locale.

Kota Lama Semarang

Semarang nel XIX secolo veniva chiamata Hidia Netherlands e venne classificata seconda come produttore di zucchero al mondo.

Kota Lama Semarang
Kota Lama Semarang

Dove mangiare a Semarang: pranzo al Spiegel Bistro

Nel cuore della città antica c’è il Spiegel Bistro, un ristorante che offre cibo prevalentemente occidentale. L’edificio anch’esso risale al periodo coloniale, e si presenta in tutta la sua grandezza con dettagli in legno antico e tavolini in marmo.

Semarang spiegel bistro
Semarang spiegel bistro
Semarang spiegel bistro

Il cibo è molto buono e lo consiglio assolutamente se si è da queste parti, magari dopo aver esplorato la città antica, così da restare in tema con il periodo coloniale.

In viaggio verso Solo e Check-in all’Hotel Alila Solo

Dopo il pranzo ci siamo recati verso Solo (o anche chiamata Surakarta) e abbiamo fatto check-in Alila Solo Hotel.

Alila Solo Hotel

L’hotel qui a Solo è qualcosa di stupendo. Si trova nel cuore di Surakarta e con la sua struttura imponente si affaccia a 360 gradi su tutta la città. La vista è qualcosa di indescrivibile.

Alila Solo Hotel

Il segno distintivo di Alila è la combinazione perfetta tra design innovativo e lusso. Alila significa “sorpresa” in sanscrito, non a caso quando soggiorni in un hotel come questo resterai sorpreso.

Dopo essersi sistemati nelle proprie stanze abbiamo fatto visita al rooftop per un aperitivo con vista al tramonto. Qui direi che le foto valgono più di una descrizione di cosa ho visto 🙂

Alila Solo Hotel
Alila Solo Hotel
Kampung Batik Laweyan

Cosa vedere a Solo: Kampung Batik Laweyan

Laweyan batik village è una delle zone turistiche che sicuramente vale la pena visitare. Si tratta di un quartiere che esiste fin dai tempi di dell’impero Pajang tahunn, ovvero dal 1546.

Ciò che rende questo villaggio unico sono gli artigiani che lavorano e dipingono a mano le stoffe per realizzare gli indumenti tipici dell’Indonesia.

Kampung Batik Laweyan
Kampung Batik Laweyan
Kampung Batik Laweyan
Kampung Batik Laweyan
Kampung Batik Laweyan
Kampung Batik Laweyan

Dove mangiare a Solo (Surakarta): Cooking Class e pranzo all’Oman Sinten

E anche qui in Surakarta non poteva mancare una cooking class, per apprendere e cucinare nuove pietanze indonesiane e tipiche della città.

All’Oman Sinten abbiamo tenuto il secondo cooking class del Trip of Wonders 2017.

Sosis Selat Solo

Qui abbiamo cucinato due pietanze di cui vi indico i nomi e anche la ricetta per gli appassionati di food che vogliono sperimentare un pò di cucina indonesiana.

Ricetta Sosis Solo, involtino ripieno al pollo

Sosis Solo è un involtino di pasta con ripieno di pollo, molto semplice da realizzare ed anche molto gustoso 😛 ecco di cosa abbiamo bisogno:

Ingredienti per la crêpes
Cipolla tritata qb
Farina 100 gr
Uovo 1

Ingredienti per il ripieno
Pollo 150 gr
Uno spicchio d’aglio
Un po’ di sale e pepe
Latte di cocco 50 ml
Olio d’oliva / olio vegetale

Procedimento per la crepes
Mettere l’uovo, la farina, la cipolla, quindi mescolare fino a quando la consistenza è spessa, quindi inserirla in una friggitrice come la pasta di creps.

Procedimento per il ripieno
Scaldare l’olio, mettere cipolla, pollo, sale, pepe fino a cottura, quindi aggiungere il latte di cocco, cuocere per un po’e finire.

Posizionare il ripieno sulla crêpes, rotolarlo, spazzolare alcune uova sulla punta della crêpes per saldarlo, immergere l’involtino nell’uovo e infine friggere.

La Sosis Solo fatta in casa è pronta 🙂

Sosis Solo

Ricetta Selat Solo

La Selat Solo è un altro piatto tipico della località di Surakarta. Nonostante il nome stia ad indicare un’insalata, io la definirei più una zuppa con filetto di manzo e verdure. Ma procediamo con gli ingredienti e il procedimento:

Ingredienti principali
Carota
Patata
Lattuga
Uovo
Prosciutto / Bacon / Filetto di manzo
Maionese a piacere

Ingredienti per il brodo
Margarina 2 tbs
Un po ‘di pepe
Un po ‘di sale
Zucchero marrone, 1 cucchiaio (qui abbiamo usato quello grezzo di cocco)
Noce moscata
Chiodi di garofano
Uno spicchio d’aglio tritato
Uno spicchio di cipolla tritato
Salsa di soia 150 ml
Acqua 250 ml

Procedimento
Bollire tutti i vegetali (escluso lattuga) , le uova farle sode. Per la carne si può bollire o friggere separatamente, come preferite.

Per la salsa:
Mettere margarina, poi cipolla, aglio, noce moscata, chiodi di garofalo, acqua, pepe, sale, zucchero, salsa di soia, mescolare fino a farla bollire.

Selat Solo

Porre in un piatto fondo tutti i vegetali, le uova, la carne e aggiungere il brodo. Inserire infine una foglia di lattuga. Buon appetito 🙂

Gelato Time a Yogyakarta e in viaggio verso Makassar

Dopo pranzo ci siamo diretti versi Yogyakarta, un’altra località che vale la pena visitare. Qui infatti potrai ammirare il più grande complesso monumentale buddista: Borrbudur. Purtroppo il nostro tour non ha previsto una visita qui, spero di tornarci il primo possibile.

Gelato Time Yogyakarta

Prima di arrivare in aeroporto per il volo che ci ha portato a Makassar, abbiamo fatto una sosta gelato. Qui a Yogyakarta c’è il “Tempo del Gelato”, una gelateria dal nome italiano che però non è gestito da alcun italiano :).

I gusti che propongono sono tanti… io ho preso un cono con caramello salato e mango. Il cono era gigantesco!!!

Street food Yogyakarta

Dopo essersi rinfrescati con questo bel gelato ci siamo rimessi in viaggio e abbiamo raggiunto l’aeroporto. Destinazione Makassar!

Tramonto a Makassar e Check-in al Novotel Grand Shyala

City of Makassar Indonesia

Siamo arrivati a Makassar in due ore con un volo diretto da Yogyogarta. Appena atterrati per un tramonto senza eguali.

A Makassar abbiamo pernottato al Novotel Grand Shayla, un hotel che si trova a pochi passi dal lungomare in pieno centro.

City of Makassar Indonesia
City of Makassar Indonesia

Villaggio di Galesong, in Makassar

Il secondo giorno a Makassar è stato ricco di esperienze suggestive. In mattinata ci siamo recati a Galesong, in un villaggio vicino al mare. Qui ci siamo addentrati in mezzo ad un villaggio fatto di case di legno e contadini.

Makassar Villaggio Galeson
Makassar Villaggio Galeson
Makassar Villaggio Galeson

Niente strade asfaltate, ma immersi nella natura incontaminata, dove è facile incontrare galline libere e piccoli capretti che pascolano liberamente. Proprio qui addentrandosi ancora di più ti ritroverai in un mercato locale, affollato, colorato e chiassoso. Di tanto in tanto scansi qualche scooter, che anche qui non mancano… e vieni sopraffatto da tutto ciò che ti circonda.

Makassar Villaggio Galeson
Makassar Villaggio Galeson

In questo villaggio di Makassar abbiamo tenuto un piccolo Cooking Class. Siamo andati in una casa locale e abbiamo imparato a cucinare un loro dessert chiamato Pisang ijo, ovvero un platano (banana) avvolto da una pasta fatta di farina di riso di colore verde. Servita in un piatto con latte di cocco e cubetti di ghiaccio.

Makassar Villaggio Galeson

Ospiti da questa famiglia, nella loro casa, fatta interamente di legno come se fosse una palafitta, con pavimenti che scricchiolavano e l’intera struttura che a tratti la sentivi oscillare.

Abbiamo mangiato su questa lunga balconata, scalzi, seduti a terra e senza posate 🙂 proprio come dei veri autoctoni locali. Un’esperienza unica, regalata da un’intera famiglia che si è messa a cucinare per noi e ci ha servito tanto cibo in abbondanza. Un’ospitalità unica!

Makassar Villaggio Galeson
Makassar Villaggio Galeson

Ma non solo, devo dire il vero è anche successo una cosa un po’ insolita. C’è da sapere che in queste città dell’Indonesia difficilmente si vede girare per le strade un occidentale.

Non c’è nulla da stupirsi dunque se spesso verrete fermati dalla gente del posto con l’invito a farvi un selfie con loro. Ed è stato così anche che per noi… in questi giorni del tour siamo stati spesso fermati dalla gente che continuamente volevano scattarsi una foto con noi.

La stessa cosa è avvenuta anche in questo villaggio, dopo aver pranzato in questa casa, ho dovuto scattare una foto con ogni abitante della casa… dopo un po’ si sono aggiunti anche i vicini. Sono rimasto attonito quando alcune ragazze incinte mi toccavano con le mani il naso per poi riporle sul loro grembo come augurio che il proprio nascituro avesse somiglianze occidentali.

Makassar Villaggio Galeson

Cosa vedere a Makassar: visita al museo Balla Lompoa, sessione di foto con i costumi tradizionali

Abbiamo lasciato il villaggio e abbiamo raggiunto il Museo di Balla Lompoa, qui ci aspettava un sessione fotografica con i vestiti tradizionali.

In questo museo infatti è possibile vestirsi con i costumi tipici di Makassar. Sono disponibili costumi sia per uomini che per donne per tutti i gusti 🙂

Anche per me era arrivato il momento di indossare un costume ed ecco come mi stava 😀 niente male direi…

Costume tradizionale al Museo Balla Lompoa

Dopo questa lunga giornata abbiamo concluso la serata andando a cena al RM Bahari a Makassar. Ecco tra le tante cose quello che abbiamo mangiato.

Tuing-Tuing è un piatto fatto a base di uova di pesce servito con aceto e scalogno. Otak-Otak è un involtino di pesce avvolto in una foglia di banana e arrostito sul carbone.

Cosa e dove mangiare a Makassar, le gustose polpette di Bakso

L’ultimo giorno a Makassar lo abbiamo trascorso dormendo qualche ora in più in hotel. Infatti la mattina siamo andati direttamente a pranzo al Bakso Ati Raja.

Se ti ritrovi a Makassar devi per forza provare la specialità di questa località. Al Basko Ati Raja troverai le miglior polpette di carne del paese.

Bakso Makassar Indonesia

Il nome di queste polpette è Nyuknyang e all’Ati Raja puoi gustarle in tre modalità differenti: quelle dal sapore di carne dominante, polpette di carne grezze con texture più fibrose e gommose, e infine la versione di polpette fritte che sono croccanti e deliziosi. Vi ho convinto?

Visita al Fort Rotterdam di Makassar

Nel primo pomeriggio abbiamo fatto una visita al Fort Rotterdam, ovvero alla fortezza olandese, risalente appunto nel periodo della colonizzazione.

Attualmente viene utilizzata per vari eventi, al suo interno vi è un conservatorio per la musica e la danza, l’archivio della città e un istituto storico e archeologico.

In viaggio verso Bali

Lasciamo Makassar e finalmente si parte per Bali. Devo ammettere che non vedevo l’ora di arrivare a Bali. Forse perché è sicuramente la località più gettonata e turistica dell’Indonesia e di cui avevo visto molte foto in giro.

Se da un lato ero felice di vedere Bali d’altro canto lasciavo alle spalle tutti questi giorni appena trascorsi e che scandivano quasi la fine di questo tour. Bali è stata l’ultima località visitata e già sapevo che tra qualche giorno tutto questo sarebbe finito…

Ma per Bali dedicherò l’ultimo articolo di questo viaggio molto presto. Se ti sei perso la prima parte del Trip of Wonders 2017 ti consiglio di leggere cosa fare e vedere a Bandung.

Ci vediamo a Bali 😉

David!


Potrebbe interessarti:

Condivisioni

You Might Also Like

Pin It on Pinterest