Travel

Viaggio in Belgio: cosa vedere a Bruxelles, Bruges e Liegi

20 marzo 2018 715
Grand Place Bruxelles
Condivisioni

In questo articolo vi segnalerò alcune cose da fare e vedere qualora stiate progettando un viaggio in Belgio. Quello che vi verrà proposto è un itinerario di viaggio che è possibile fare in 4 giorni oppure estenderlo per una settimana.

In teoria questo viaggio in Belgio per quanto mi riguarda sarebbe dovuto durare 4 giorni, ma per colpa (e qualcuno potrebbe anche dire per fortuna) di un volo cancellato da Ryanair la permanenza in Belgio mi ha visto “costretto” a restare per altri tre giorni a Bruxelles.

In questo viaggio ho visitato le seguenti città del Belgio: Bruxelles, Bruges e Liegi. Per me è stato la prima volta che sono stato in Belgio e devo dire che ho trovato tra le tre destinazioni Bruges sicuramente la città più bella del Belgio.

Personalmente mi aspettavo molto di più da Bruxelles, tutto sommato il periodo in cui ho visitato questa città (febbraio) non è stato molto favorevole: i gradi percepiti arrivavano anche a -12 gradi. Tuttavia però siamo stati fortunati e abbiamo trovato bel tempo, ma tanto tanto freddo.

Mi sono ripromesso nei prossimi anni di non andare più in esplorazione di città del nord Europa nei periodi più freddi perché, per chi come me non è abituato a temperature così rigide, sarà difficile girare il più possibile una città senza patire il freddo.

Bruxelles cosa vedere e fare in 3 giorni

Bruxelles

Se pensi a Bruxelles la prima cosa che devi tenere a bada è la tua voglia di cioccolata! In questa città sarà difficile resistere a tanta dolcezza che ti viene proposta ogni 100 metri dai negozi di cioccolateria. Si presentano come delle vere e proprie gioiellerie, ma anziché vendere oro, troverai in confezioni ultra raffinate ed esposte come se fossero dei veri e propri gioielli, cioccolatini di tutti i tipi e gusti.

Al di là di come non sarà possibile resistere a tutta questa cioccolata belga ti segnalo cosa vedere a Bruxelles e come raggiungere il centro e spostarsi per la città.

Come raggiungere il centro di Bruxelles dall’aeroporto di Charleroi

Il volo che ho preso per Bruxelles da Roma Ciampino è atterrato all’Aeroporto di Charleroi, situato a sud del Belgio e che dista da circa un’ora dalla città. Bruxelles dispone anche di un altro aeroporto, a pochi chilometri dalla città: Bruxelles Zaventem.

Per raggiungere il centro di Bruxelles da Cherleroi la soluzione più economica e veloce è sicuramente prendere lo shuttle che si trova proprio fuori l’aeroporto. Il costo della tratta è di 17 euro (solo andata) e ti porta a Bruxelles Midi. Da qui sarà possibile prendere sia metro che treno per raggiungere tutte le altre destinazioni della città. Il tempo di arrivo è di circa 50 minuti.

Bruxelles

L’acquisto del biglietto è possibile farlo sia fisicamente proprio all’uscita dell’aeroporto recandosi alla biglietteria dedicato dello shuttle, sia online. Se decidete di acquistarlo online ci sarà un risparmio sul biglietto che costerà 14€.

Come spostarsi per Bruxelles

Il centro storico di Bruxelles non è tanto grande e si riesce a visitare tranquillamente a piedi. Tuttavia la città è coperta da metro, bus e treni che ti portano ovunque, è ben collegata e i trasporti pubblici funzionano molto bene. La soluzione ideale a mio avviso per risparmiare sul costo di un singolo biglietto, che vale una sola corsa, è optare per l’acquisto di un biglietto di 24h al costo di 7,50€.

Grand Place Bruxelles

Una delle piazze più grandi e importanti di Bruxelles è sicuramente Grand Place. Entrata a far parte dal 1998 nella lista del patrimonio dell’umanità dell’Unesco.

La piazza è circondata dalle sue palazzine così affascinanti ed eleganti come l’Hotel de Ville (attualmente la sede del municipio) e la Maison du Roi. Le case borghese che chiudono tutta la piazza sono costruzioni che risalgono al periodo del 400 e 700.

Grand Place Bruxelles
Grand Place Bruxelles

Resterete sicuramente meravigliati dalla bellezza di questa piazza. Da segnalare un evento molto suggestivo che avviene nel weekend di ferragosto (15 agosto), nel quale la piazza viene ricoperta di un immenso tappeto di fiori (Infiorata) di 25 metri di larghezza per 75 di lunghezza, formato dai fiori provenienti da più di 500 000 piante di begonie.

Galeries Royales Saint-Hubert

Galleria Reale Saint Hubert Bruxelles

A pochi passi dalla piazza Grand Place, vi è la Galleria Reale Saint Hubert. Qui una volta entrati in galleria resterai sorpreso della mole di negozi lungo tutto il percorso: negozi di cappelli e di ombrelli, oggetti di arte antiche e moderni, stilisti d’alta moda, e gli inconfondibili negozi di cioccolaterie famose che sfoggiano nelle loro vetrine come se fossero gioielli golosità di tutti i gusti.

Menneken Pis

Situata in pieno centro storico, la statua folcloristica Menneken Pis, sta a rappresentare l’indipendenza di spirito degli abitanti di Bruxelles.

Il Menneken Pis è una piccola fontana rappresentata da una statuina di bronzo a forma di bimbo che fa pipì.

Menneken Pis Bruxelles

foto di Marko Morciano

Ti segnalo: Lungo la strada che porta al Menneken Pis, sarete bombardati da negozi che vendono le famose gaufre di Bruxelles. Le dolce cialde con sopra cioccolata, frutta e panna dal quale difficilmente potrete resistere. Sicuramente da mangiare senza abusarne, tipo come me che ne ha mangiati almeno uno al giorno.

Cattedrale di San Michele e Santa Gudula

Intorno all’anno mille nel luogo in cui attualmente si trova la cattedrale di Bruxelles si edificò una cappella già dedicata a San Michele.

Nel corso dei secoli è stato effettuata la costruzione di una nuova cattedrale fino al 1700 anno in cui la cattedrale si presentava così come è oggi.

La Cattedrale di San Michele e Santa Gudula è in stile gotico brabantino.

L’ingresso alla cattedrale è gratuito e gli orari di apertura sono da lunedì’ a venerdì’: 7:30 – 18:00; sabato: 7:30 – 15:30; domenica: 14:00 – 18:00.

Il Palazzo Reale di Bruxelles

Il palazzo reale di Bruxelles fu costruito nel 1788 e successivamente ricostruito e completato nei primi del Novecento. Si presenta in tutta la sua magnificenza in pieno stile neoclassico, circondato da un enorme parco il Warandepark.

La visita all’interno del palazzo reale è concessa solo in occasione della festa nazionale del Belgio, ovvero il 21 luglio. In tale occasione sarà possibile accedere al palazzo reale e visitare le sue stanze fino ai primi di settembre.

Per anni è stata la residenza ufficiale reale. Oggi il re e la sua famiglia vivono nel castello reale di Laeken.

Eglise Notre-Dame du Sablon

Se siete innamorati dello stile gotico, sicuramente resterete colpiti da una delle chiese più belle del Belgio.

Notre Dame du Sablon è una delle chiese gotiche più belle del Belgio. Di dimensioni molto più ridotte della cattedrale di Bruxelles, anche la Notre-Dame du Sablon si presenta in pieno stile gotico brabantino.

Al suo interno la navata centrale si riempie di luce naturale grazie alle undici vetrate alte quindici metri, che circondano ed illuminano l’altare.

L’ingresso alla cattedrale è gratuita e gli orari di visita sono da lunedì a venerdì, dalle 9:00 alle 18:30. Sabato e domenica dalle 10:00 alle 19:00.

Acade du Cinquantenaire

Il parco del Cinquantenario è un complesso che ospita dal 1880 il Musee de l’armee, in cui sono ubicati anche il museo del Cinquantenario e il museo Autoworld.

Parco del Cinquantenario Bruxelles

Il parco si presenta con un estensione di 30 ettari e un complesso di edifici a forma di ferro di cavallo contornano e dominano il parco. La costruzione del parco e degli edifici furono commissionati da Re Leopoldo II e costruiti in occasione dell’esposizione nazionale del 1880.

Per raggiungere il parco del cinquantenario basta prendere la linea 1 della metro e scendere alle fermate Schuman oppure Merode.

Atomium

Simbolo della città di Bruxelles, questa imponente costruzione realizzata nel 1958 in occasione dell’Esposizione Universale, conferisce un impronta futuristica del passato.

L’insolita forma dell’Atomium che rappresenta per l’appunto un atomo, è simbolo unico al mondo che sfugge a qualsiasi forma di classificazione.

L’installazione doveva essere temporanea ma grazie al successo e popolarità che acquisì fin da subito, si decise di lasciarla per sempre. Così oggi si può ammirare in tutta la sua maestosità l’Atomium, attraverso un percorso surreale fatto di tubi e sfere.

All’apice dell’Atomium vi aspetterà una vista panoramica a 360 gradi, mostre permanenti e temporanee su argomenti più disparati.

L’Atomium si presenta con un altezza di 102 metri, e un diametro di 26 metri. Ogni sfera misura 18 metri, ogni tubo 3 metri e 30 di spessore e lungo dai 23 ai 26 metri. Il suo peso totale è di 2.500.000KG.

Il costo del biglietto per la visita all’Atomium è di 12 euro per gli adulti, 6 euro per gli over 60, 8-6 euro dai 6 anni ai 17 anni. Aperto tutti i giorni dalle 10:00 fino alle 18:00.

Pennenhius Metro Station

Questa è una chicca che voglio condividere con voi, ma soprattutto con chi è appassionato delle fermate delle metro un po’ fuori dal comune. Il Pennenhius Metro Station è una fermata della linea 6 direzione Roi Baudouin, l’ho scopert grazie ad una foto vista su Instagram.

Pennenhius Metro Station Bruxelles

Siccome si trova a due fermate prima della fermata dell’Atomium sono sceso al volo per fotografarla nell’attesa che ripassare di nuovo il treno.

Quartiere di Santa Caterina

Il quartiere di Santa Caterina credo sia uno dei quartieri più belli di Bruxelles, dove poter pernottare, considerata la sua posizione centrare ma soprattutto dove poter andare a mangiare a pranzo e a cena.

Il quartiere è ricco di locali di ogni genere, dai tradizionali ristoranti che propongono cucina belga ai locali di cucina orientale e non solo.

Qui al quartiere di Santa Caterina ho pernottato in un residence di cui non mi sento di segnalarvi poiché non è stato di mio gradimento. Fortunatamente mi sono adattato e ho apprezzato però la posizione in cui si trovava.

Di seguito vi segnalo i posti dove ho mangiato a Bruxelles e le cose che bisogna assolutamente mangiare 🙂

Dove Mangiare a Bruxelles

Bruxelles è famosa per i suoi piatti tipici come le cozze con le patate, le patate fritte, per dolce i famosissimi e originali graufe e infine la buonissima e finissima cioccolata belga. Tuttavia a Bruxelles personalmente non ho mangiato cozze che ho preferito evitare per mia scelta, ma ho stilato di seguito alcuni posti dove ho mangiato sicuramente bene.

Ramen a Bruxelles

Se sei alla ricerca di giapponese (non intendo sushi) e goloso di Ramen, ti segnalo in zona Sana Caterina i ristoranti Umamido e Menma. Il secondo l’ho trovato più buono rispetto al primo, non per altro perché in quest’ultimo c’è la cucina a vista e i noodles sono realizzati da loro con pasta fresca. Umamido anche non mi è dispiaciuto affatto, sicuramente rispetto a Menma il locale è molto più carino.

NONA pizzeria napoletana a Bruxelles

Cosa spinge ad un napoletano come me ad andare sempre alla ricerca di una pizzeria in una città europea? Non so credo proprio la voglia di pizza che prima o poi mi sale dopo alcuni giorni che sono fuori dall’Italia.

Premetto che sono un tipo che cerca sempre di mangiare tipico quando mi trovo fuori dall’Italia, però sono anche curioso di mangiare anche qualcosa che andasse al di fuori delle tradizioni culinarie della città che visito.

Così sono rimasto sorpreso di scoprire NONA, che è una vera e propria pizzeria napoletana nel cuore di Bruxelles. Il locale è bello e la gente che ci lavora dentro sono napoletani. Propongono solo 5 tipi di pizza e utilizzano farine bio oltre ad ingredienti locali altamente selezionati. La pizza è proprio quella napoletana e di una bontà assoluta. Direi che se siete alla ricerca di una buona pizza a Bruxelles non potete snobbare NONA. Ve lo straconsiglio! Oltre tutto i prezzi sono economici e il servizio è impeccabile!

Comptoir Be Burger

Comptoir Be Burger è un’hamburgheria molto buona situata proprio nella piazza della Chiesa di Santa Caterina. Ottimo panino con hamburger da affiancare con le patatine fritte che a Bruxelles non devono mai mancare!

Frit Flagey

Per gli amanti e gli appassionati di street food segnalo Frit Flagey, un chioschetto dove poter mangiare le patatine fritte belghe.

Frit Flagey

Café Belga

A pochi passi da Frit Flagey segnalo questo café dove poter prendere degli ottimi cocktail oppure della cioccolata calda o tè.

Gita fuori porta alla scoperta di Bruges e Liegi

Se hai alcuni giorni disponibili potresti approfittarne per organizzare una gita fuori Bruxelles e visitare le altre piccole città del Belgio che meritano tantissimo. Personalmente ho visitato in mezza giornata Bruges, che è davvero tanto piccola e raggiungibile con un treno da Bruxelles in circa un’ora, lo stesso vale anche per Liegi.

Le ferrovie del Belgio nei weekend offrono lo sconto del 50% sul biglietto di a/r in giornata, quindi sicuramente si ha un gran bel risparmio.

Bruges in Belgio

Ho trovato Bruges veramente molto bella e caratteristica. Una piccola città con le sue stradine suggestive e suoi canali. Bruges la si visita in una mezza giornata per quanto è piccola e concentrata. Vale sicuramente la pena di visitarla.

Bruges

Raggiungibile tranquillamente in treno da Bruxelles in circa un’ora.

Ho visitato Bruges tranquillamente a piedi, non credo esistano mezzi di trasporti pubblici in città per quanto sia piccola. Ad ogni modo consiglio di visitarla facendosi una bella passeggiata. Appena si arriva in stazione c’è un centro informazioni turistico dove potrai prendere gratuitamente la mappa della città che ti servirà per girarla in lungo e in largo.

Bruges
Bruges

A Bruges segnalo tra le cose da vedere la Madonna di Bruges una scultura marmorea di Michelangelo, databile al 1503-1505 circa e conservata nella navata laterale destra della Chiesa di Nostra Signora.

I mulini a vento, che si trovano nel quartiere di Sant’Anna a Bruges, molto belli e caratteristici, costeggiano il fiume e sono contornati da tanto verde.

Bruges

Liegi

Ho avuto l’occasione di soggiornare a Liegi per un paio di giorni grazie all’ospitalità di due amici che vivono lì. Anche Liegi si presenta in tutta tranquillità e serenità. Sono rimasto colpito dalla sua cattedrale che ho trovato di una bellezza unica.

Cattedrale di Liegi

Segnalo infine Gent e Anversa, altre due località facilmente raggiungibile in treno da Bruxelles. Purtroppo in queste due città non ci sono stato, ma dicono che siano anch’esse molto belle. Spero in un futuro in un ritorno in Belgio con l’esplorazione di quest’altri due posti.

Liegi
Liegi

Spero che il mio articolo ti sia stato di aiuto e di spunto per un tuo viaggio in Belgio, se hai qualsiasi dubbio e perplessità oppure solo qualche curiosità, lasciami pure tranquillamente un messaggio qui sotto e sarò felice di aiutarti 🙂

Al prossimo viaggio,
David


Potrebbe interessarti:

Condivisioni

You Might Also Like

Pin It on Pinterest