Prima volta a Lione cosa vedere e fare in due giorni

1
263
Lione cosa vedere

Una delle destinazioni che consiglio per chi ama la Francia e dove poter trascorrere un weekend romantico è sicuramente Lione.

Lione mi ha incantato fin da subito per la sua atmosfera che si respira. Ci sono stato in un weekend in pieno autunno, i primi di novembre dello scorso anno.

Il periodo perfetto dove ammirare scenari con alberi dal fogliame marrone che fanno da ornamento a questa bellissima città, piccola, elegante e ricca di storia.

Cosa vedere a Lione in due giorni

Lione è una destinazione perfetta per chi ha voglia di trascorrere due giorni in una delle città più belle d’Europa.

Trascorrere a Lione due notti e tre giorni sono sufficienti per scoprirla quasi del tutto!

Se non sei mai stato in questa splendida città ecco cosa vedere a Lione per la prima volta.

Vieux Lyon

Alla scoperta della Vieux Lyon, ovvero il quartiere vecchio di Lione

Personalmente Lione mi ha conquistato subito! La prima cosa che ho fatto, non appena sono arrivato qui, è stato perdermi tra le strade del suo centro storico.

Tappa obbligatoria per immergersi nella storia della città di Lione è sicuramente la Vieux Lyon, ovvero la “vecchia Lione”. Qui ti sentirai immerso nell’anima della città: il quartiere racchiude in se architetture medievali e rinascimentali.

Basta ripercorrerla completamente a piedi per scoprire scorci caratteristici, ritrovarsi nelle stradine che mettono serenità e tranquillità.

Sono sicuro che durante la passeggiata nel vecchio quartiere avvertirai anche tu la sua anima nobile.

Sono rimasto colpito dalle innumerevoli facciate dei negozi che appaiono così com’erano un tempo. Come questa erboristeria del 1849, un misto tra eleganza e nostalgia.

Erboristeria d'epoca di Lione

Passerelle Paul-Courturier

Il ponte Paul-Couturier è uno dei punti di accesso al quartiere Vieux Lyon e attraversa il fiume Saona. Porta il nome del sacerdote Paul Couturier .

Precedentemente noto come passerella di Saint-Georges, questo ponte sospeso risale al 1853 e collega il quaritiere Ainay e Saint-Georges. Nel 1944 venne distrutto e successivamente ricostruito così com’era prima del disastro.

Consiglio questo ponte per scattare una bella foto cartolina come questa 🙂

Passerelle Paul Courturier Lyon

Cattedrale di Saint-George

Se passi dal ponte sospeso di Paul-Courturier sarà impossibile non notare la chiesa di Saint-George, che si trova proprio sulle rive del fiume Saona.

La chiesa risale al 1869 e si presenta con il suo stile gotico. Costruito dall’architetto Pierre Basson, lo stesso che ha costruito anche la Basilica Fourvière.

Spesso questa chiesa viene poca apprezzata perché in prossimità della più nota Cattedrale di Sant-Jean-Baptiste.

Cattedrale Saint George Lione

Cattedrale di Saint-Jean-Baptiste

Continuando per la Vieux Lyon sarà facile imbattersi in una delle chiese più belle di Lione, ovvero la cattedrale di Saint-Jean-Baptiste.

Dal 1862 è classificata come monumento storico della Francia, è la chiesa primaziale di Lione. Si trova ai piedi della collina di Fourvière a pochi passi dalla riva del fiume Saona.

La cattedrale si presenta in stile romanico e gotico, al suo interno ospita un orologio astronomico del XIV secolo.

Notre Dame De Fourvière

La Basilica Notre-Dame de Fourvière è sicuramente una delle cose da vedere per la prima volta a Lione.

Lione cattedrale Fourviére

Si trova per l’appunto sulla collina Fourvière, il punto più alto di Lione. Hai due modi per raggiungerla: a piedi oppure arrivarci con la funicolare.

Io personalmente l’ho raggiunta a piedi. Se proprio non hai problemi a farti un bel po’ di salita e scale, direi che il paesaggio che man mano prende forma alle tue spalle merita tantissimo. Sarai ripagato di tutta la fatica che hai fatto per raggiungere la collina.

La cattedrale fu progettata da Pierre Bossan con un’architettura bizantina e romanica, assomiglia ed è stata costruita ispirandosi alla Basilica del Sacro Cuore di Parigi.

Il piazzale della cattedrale Notre Dame De Fourvière offre una vista panoramica su tutta Lione dall’alto.

Sulla collina Fourvière segnalo inoltre:

  • LUGDUNUM Antichi teatri e Museo: Lione è stata fondata dai Romani nel 43 a.C. sulla collina di Fourvière. Qui troverete due antichi teatri: il gran teatro costruito nel I° secolo a.C. e il piccolo teatro chiamato Odéon.
  • I Giardini del Rosaire: si trovano proprio sotto la basilica di Fourvière. Per chi decide di salire a piedi fin sopra la collina può raggiungere la basilica anche attraversando i giardini.
vista dalla collina fourviere

Palais de Jiustice di Lione

Situato sulle rive del fiume, il palazzo di Giustizia di Lione è un altro monumento storico della città.

Il punto dove poterlo ammirare in tutta la sua imponenza è sicuramente dalla Passarelle du Palais de Jiustice, ovvero dal ponte antistante al palazzo che attraversa il fiume.

La sua costruzione risale al 1835 e terminata nel 1845, sotto la direzione dell’architetto Louis-Pierre Baltard.

Il Palais de Justice di Lione è spesso chiamato il “Palazzo delle ventiquattro colonne”, appunto dal numero delle colonne di cui è composto il suo colonnato, è uno degli edifici neoclassici più belli in Francia.

Place des Jacobins

Altro posto che evoca eleganza è sicuramente la Place des Jacobins, una piazza circolare contornata da palazzi in stile

Fu creata nel 1556, mentre la fontana al centro della piazza fu aggiunta successivamente nel 1856.

Place des Jacobins

Classificata come Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO, questa piazza è una delle più famose di Lione, per la sua posizione centrale e del suo traffico intenso: 12 strade conducono qui.

Da Place des Jacobins in un attimo ti ritrovi nelle vie commerciali del centro: Rue de la République e Rue Edouard Herriot. In questa via sono presenti tutti i negozi di marca dove è possibile fare anche dello shopping di lusso 😉

Place des Terreaux e Fontaine Bartholdi

Place des Terreaux è una piazza situata nel centro di Lione, in Francia, tra il Rodano e la Saona, ai piedi della collina di La Croix-Rousse. La piazza appartiene alla zona classificata come patrimonio dell’UNESCO.

La piazza è popolata dalla Fontaine Bartholdi, la sua storia racconta un aneddoto davvero particolare: Il 20 aprile 1857, il consiglio comunale di Bordeaux decise di indire un concorso per creare una fontana per Place Quinconces.

Frédéric Bartholdi, all’età di 23 anni, vinse il concorso. Tuttavia, il municipio di Bordeaux ha deciso di non realizzare il suo progetto.

Bartholdi intanto aveva realizzato la Statua della Libertà a New York nel 1886. Fu così che il sindaco di Bordeaux lo contattò, ma il suo nuovo progetto fu annullato dopo molte esitazioni.

Hotel De Ville Lione

L’accordo fu finalmente raggiunto nel 1888, ma era considerato troppo costoso e quindi fu venduto a Lione. Da allora la fontana è collocata in Place des Terreaux.

Inoltre nella piazza sorge l’Hôtel de Ville, la sede del Municipio della città di Lione e il musée des Bauax-arts

Vi segnalo di passarci qui anche di sera, le luci che illuminano i palazzi rendono la piazza molto suggestiva.

Sulla collina Croix-Rousse, alla scoperta dei murales

Lione quartiere Croix Rousse

Andare assolutamente nella Croix Rousse, il quartiere popolare di Lione un tempo abitato interamente dai tessitori di seta, i Canuts.

L’arte della seta qui a Lione è riconosciuta in tutto il mondo e ne è testimonianza anche il murales des Canuts.

Quando ho visto questo murales devo ammettere che ho avuto difficoltà a distinguere tra il vero e il dipinto.

Il Mur Des Canuts è il murales più grande di Europa, realizzato nel 1987, il suo ultimo restaurato risale al 2013. Si trova nella Croix-Rousse ed evoca la vita del quartiere. Possiamo dire che Lione regala tante belle sorprese? 🤩🤩

Mur Des Canuts Lyon

Il Mur Des Canuts si trova a 36 Boulevard des Canuts.

La Croix Rousse regala anch’essa scenari sorprendenti e panorami sulla città davvero suggestive.

Parc de la Tete d’or

Incredibilmente romantico e affascinante, il Parc de la Tete d’or è un posto che ti consiglio di visitare all’ora del tramonto.

Letteralmente il parco della testa d’oro è così chiamato per la leggenda secondo la quale in questo terreno sarebbe sepolta una testa d’oro.

È considerato il parco più grande della Francia. A renderlo unico è sicuramente la sua flora e la sua estensione, circa 105 ettari.

Ospita il giardino botanico anch’esso più grande della Francia, oltretutto è davvero molto bello. Un’aria è dedicata al giardino delle rose.

Infine il parco ospita anche uno Zoo. Consiglio vivamente questo luogo soprattutto se si parte in famiglia con i bambini.

Parc de la tete d'Or

La Confluence il quartiere d’avanguardia di Lione

Ti avevo già detto che Lione mi ha sorpreso tanto ed è andata oltre le mie aspettative? Ecco posso confermarti di nuovo che è così.

Lione non solo regala 2000 anni di storia, offre anche uno stile moderno e d’avanguardia grazie al nuovo quartiere situato a sud della città.

Pavillon des Saline Lione

Parlo della Confluence, un quartiere che è un vero e proprio tripudio dell’architettura moderna. Una ex zona industriarle completamente riqualificata dove hanno dato massima espressione architetti di fama mondiale come Kengo Kuma, Massimiliano Fuksas, Herzog & De Meuron.

Resterai sorpreso dai coloratissimi e futuristici palazzi del Quai Rambaud, il Pavillon des Saline un cubo arancione fluorescente che presenta su una facciata un grane buco volutamente realizzato con lo scopo di raffreddare l’edificio.

Il Musees de Confluences di Lione, un museo il cui edificio sembra ispirarsi ad un Guggenheim.

La Sucrière è una vecchia raffineria degli anni 30, oggi riconvertita in uno spazio d’arte dove espongono gli artisti della Biennale d’Arte di Lione.

Museo Confluences Lione

Come raggiungere dall’aeroporto di Lione il centro

L’Aeroporto di Lione Saint Exupéry dista a 25km dal centro della città, raggiungibile in circa mezz’ora.

Lione offre varie soluzioni per poter raggiungere dall’aeroporto il centro della città:

Treno

Le linee della compagnia Rhone express ha un costo di 15,20€ (se acquistato online, altrimenti 16,30€) per la singola tratta. C’è un risparmio sull’acquisto del biglietto se in anticipo si paga anche il ritorno: 26,70€.

Per le famiglie segnalo che il servizio è gratuito per i bambini al di sotto dei 12 anni d’età. Sconti agevolati per la fascia 12-25 anni.

Qui ci sono tutte le informazioni sull’acquisto online del biglietto.

Autobus

In bus i tempi di percorrenza sono di circa 40 min. Il costo del biglietto è di 6,50€.

Il servizio di Shuttle bus è attivo tutti i giorni dalle 06.00 fino alle 23.20, corse ogni 20 minuti.

Taxi

Fuori ai terminal di arrivo dell’aeroporto è possibile prendere un taxi che conducono al centro della città di Lione.

I prezzi per la tratta partono da 40€ e il tempo di percorrenza è di circa 45 minuti.

Lione cosa vedere

Considerazioni

Muoversi nella città di Lione è sicuramente molto semplice, la città è interamente coperta da linee di tram, metro e autobus disponibili.

Lione sicuramente vi regalerà tante sorprese, è una meta che consiglio tranquillamente da visitare in due, tre giorni.

Spero che questo articolo ti sia stato d’aiuto qualora stessi cercando a Lione cosa vedere in due giorni per la prima volta.

Se hai dubbi oppure semplicemente hai bisogno di altri consigli, lasciami pure un commento qui in basso e sarò felice di risponderti.

Ringrazio Vueling, la mia compagnia di fiducia per i viaggi in Europa, per avermi offerto il volo diretto Roma – Lione 🙂

Al prossimo viaggio,

David!


Potrebbe interessarti: