Reggio Emilia Cosa Fare in Due Giorni: Le Migliori Attività all’Aperto

24
Reggio Emilia Cosa Fare in 2 giorni tutte le attività all'aperto

Reggio Emilia è un territorio che sorprende e conquista con la sua molteplicità di paesaggi e luoghi ricchi di storia e tradizioni. Durante un soggiorno di due giorni nei comuni della provincia di Reggio Emilia, ho avuto l’opportunità di esplorare la sua natura incontaminata e partecipare ad attività e avventure adrenaliniche nella suggestiva cornice della Bassa Reggiana.

La Bassa Reggiana, nota anche come “la Bassa”, è un territorio che si estende per circa 10 chilometri lungo la sponda destra del Po, nella parte settentrionale della provincia di Reggio Emilia. Un paesaggio unico caratterizzato da pianure fertili, fiumi sinuosi e borghi storici, che offre infinite opportunità per gli amanti delle attività all’aria aperta.

Se sei in cerca di attività all’aperta a Reggio Emilia, sei nel posto giusto!

Organizza il tuo viaggio:
Noleggia un’auto a Reggio Emilia
Prenota un alloggio a Reggio Emilia

In questo articolo ti suggerisco cosa fare in due giorni per vivere esperienze indimenticabili tra natura e avventura.

Attività all’Aperto da fare nella provincia di Reggio Emilia

Le esperienze che sto per segnalarti sono state fatte tutte nei comuni di Luzzara, Guastalla, Boretto, Gualtieri e Novellara. Ti consiglio di pianificare una permanenza in questo territorio di almeno due giorni così da avere tempo a sufficienza per goderti tutte le esperienze.

Preparati a immergerti nella natura incontaminata, a sfidare i tuoi limiti e a scoprire angoli suggestivi di questa terra ricca di fascino.

Esplorare il Fiume Po in Canoa Canadese: Un’avventura tra storia e natura

Il primo giorno, potresti iniziare la tua avventura con un’escursione lungo il fiume Po in canoa canadese. Questa esperienza ti permetterà di immergerti nella folta vegetazione di salici, pioppi e aceri, offrendoti uno spettacolo naturale mozzafiato.

Durante il percorso, potrai ripercorrere l’Isola degli Internati, un luogo che evoca un passato segnato dalla guerra e dalla speranza di rinascita.

Nel 1945, questo territorio fu concesso a un gruppo di ex prigionieri di guerra, che qui trovarono un luogo dove ricostruire le proprie vite e lavorare la terra. Nonostante il nome, l’Isola degli Internati non è più un’isola vera e propria a causa dei cambiamenti del corso del fiume, ma conserva intatto il suo fascino e la sua importanza storica.

Potrai completare il giro con una merenda nei capanni su palafitte, strutture storiche situate vicino a vecchi sistemi di piloni utilizzati un tempo per la pesca.

Per maggiori informazioni su quest’attività guarda qui.

Trekking Sentiero CAI tra Reggiolo e Novellara

Per gli amanti del trekking e delle passeggiate in bicicletta, il Sentiero CAI 608 tra Reggiolo e Novellara è un’occasione imperdibile.

Il Sentiero CAI 608, noto anche come “Sentiero Don Candido Bizzarri”, è un percorso ad anello di circa 10 km, pianeggiante e adatto a tutti. Si snoda tra argini, canali e specchi d’acqua, offrendo scorci suggestivi e un contatto diretto con la natura rigogliosa di questa zona umida.

Lungo il percorso, avrai l’opportunità di immergerti nella storia di queste terre. Incontrai antichi ponti, testimonianze della bonifica e resti di insediamenti rurali, che ti racconteranno la vita e le tradizioni delle comunità che hanno abitato queste valli.

Durante l’escursione, ho avuto modo di ammirare una ricca varietà di flora, tra cui canneti, salici e pioppi, e avvistare numerose specie di uccelli, come aironi, garzette e falchi di palude. Inoltre si incontrano tanti alberi da frutto come il Maribulano, un frutto che ricorda molto la forma del susino, dalla colorazione rossa o gialla, ed un gusto tendenzialmente acidulo.

Il sentiero è di facile percorrenza ed è possibile farlo sia a piedi che in bici. Qui per conoscere di più sulle Valli Naturalistiche di Novellara.

Parco Avventura River Park: Adrenalina e divertimento per tutte le età

Il secondo giorno metti alla prova il tuo coraggio in un parco avventura! Il Parco Avventura River Park si trova nella splendida cornice della Golena di Luzzara, sulla riva destra del Po.

Immerso in un’oasi, tra maestose querce secolari, il parco offre un’esperienza indimenticabile a contatto con la natura. Qui tutti possono mettersi alla prova con emozionanti percorsi acrobatici, progettati nel pieno rispetto dell’ambiente circostante.

Un luogo ideale sia per ragazzi che adulti, grazie ai cinque percorsi acrobatici di diversa difficoltà, adatti a tutte le età e abilità.

Ponti tibetani sospesi nel vuoto, intricate reti da scalare, passerelle traballanti, teleferiche adrenaliniche e altri passaggi mozzafiato per cimentarsi in un’avventura emozionante e godersi un momento di pieno divertimento.

EcoParco Olmo di Guastalla: Un tuffo nella natura e nella storia

Situato nella frazione di Pieve di Guastalla, in località Sabbioni, l’Ecoparco Olmo si sviluppa lungo il corso di un ramo del Cavo Fiuma, un antico canale artificiale che attraversa la pianura.

Questo parco, un tempo giardino privato, è stato trasformato in un vero e proprio gioiello naturalistico, dove la vegetazione rigogliosa si fonde armoniosamente con strutture rurali e decorative in muratura.

Passeggiando lungo i sentieri dell’Ecoparco, ti sembrerà di fare un viaggio nel tempo. Incontrerai antichi mulini ad acqua, casolari ristrutturati, ponticelli in pietra e laghetti popolati da ninfee e pesci.

All’Ecoparco si potrà partecipare a una delle tante attività organizzate dal parco, come laboratori didattici per bambini, visite guidate e eventi culturali. Durante la mia visita era stato organizzata una caccia al tesoro social. Per altre info clicca qui.

Escursione in Barca sul Fiume Po

Concludi la tua avventura in questo splendido territorio, nelle terre di Po e dei Gonzaga, con un’escursione lungo il corso del medio Po con una imbarcazione fluviale.

Naviga dolcemente lungo il fiume Po ammirando paesaggi suggestivi e ascoltando le storie e leggende che la guida esperta ti racconterà. Durante la navigazione sarà possibile esplorare anche una delle tante oasi naturalistiche.

Un modo rilassante e istruttivo per concludere il tuo viaggio, con un’attività all’aria aperta e a contatto con la natura.

Clicca qui per maggiori informazioni sulle escursioni sul Po.

Conclusioni

Ringrazio i comuni della provincia di Reggio Emilia per avermi ospitato e dato la possibilità di esplorare questo magnifico territorio. Grazie a loro, ho potuto vivere avventure emozionanti e scoprire la bellezza e la ricchezza di questa regione.

Spero che questo articolo possa esserti utile e di ispirazione per trascorrere due giorni a Reggio Emilia e fare attività all’aperto.

Non vedo l’ora di tornare e vivere altre esperienze indimenticabili in questa terra affascinante.

Alla prossima avventura,
David!


Potrebbe interessarti:

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.